5 consigli da seguire per raccontare la tua storia

da | Strategia | 0 commenti

L’immagine di un’azienda è segnata dalla sua storia, dai successi e dai fallimenti. Lo storytelling di un’azienda ne influenza l’integrità, la visibilità, e la percezione dei consumatori. Dunque, saper raccontare la nostra storia può essere un efficace strumento di marketing. In questo articolo parleremo dell’importanza del sapersi raccontare e ti daremo 5 consigli utili per imparare a farlo.

Perché raccontarsi?

Raccontare la tua azienda significa comunicare ciò che fai, come lo fai e soprattutto perché. Con lo storytelling le aziende cercano di connettere, in senso mentale, il proprio business ai clienti.

Raccontare la storia della tua azienda non equivale allo scrivere contenuti per il blog o le pagine del tuo sito. In questo caso, non è sufficiente scrivere buoni contenuti per la SEO, ma dovrai mettere per iscritto i valori e gli ideali che ti guidano, raccontare la tua personalità.

I consumatori, quando cercano qualcosa soprattutto sul web, lo fanno perché sono nati in loro determinati bisogni o problemi. Se nella tua storia riesci a includere esattamente questi problemi, come tu li abbia compresi e sia partito da lì per realizzare ciò che fai, non potrai che attrarre la loro attenzione. La storia aiuterà i clienti a fare le proprie scelte e saranno naturalmente spinti alla soluzione (ciò che tu offri) in quanto in grado di cambiare la loro situazione attuale.

Ma come fare per ottenere questi risultati?

Come NON fare storytelling aziendale

Per iniziare a spiegarvi come creare la storia della vostra azienda, iniziamo col dirvi cosa NON dovete fare.

Raccontare la storia della vostra azienda non significa dire in che anno è stata fondata, come si è sviluppata o quali traguardi ha raggiunto: tutto questo alle persone NON interessa. Le persone vogliono sapere soprattutto cosa fate e perché lo fate. Tutto il resto sono chiacchiere inutili. Esporre dati per dimostrare quanto valete è importante, ma difficilmente essi rimarranno impressi nella mente dei clienti.  A essere ricordate, invece, sono le emozioni.

Perciò, come scrivere una storia che faccia leva sull’emotività del tuo pubblico e rimanga loro ben impressa?

I nostri 5 consigli per garantirti una buona storia

Smetti di avere paura di raccontare la tua storia e dalle voce, seguendo i nostri consigli.

  1. Trova la tua voce unica

Ogni azienda ha una storia da raccontare, ma ciò che la rende davvero speciale è la sua voce distintiva. Prima di iniziare a raccontare la tua storia, rifletti su quali sono i valori fondamentali della tua azienda e su come desideri essere percepito dal pubblico. Sii autentico e trasparente nella tua comunicazione e mantieni sempre la coerenza con la tua voce aziendale in tutti i tuoi messaggi.

  1. Focalizzati sui momenti significativi

Non è necessario raccontare ogni singolo dettaglio della storia della tua azienda. Invece, concentra la tua narrazione sui momenti significativi che hanno plasmato il tuo business e hanno contribuito a definire la tua identità aziendale. Parla dei tuoi successi, delle sfide superate e delle lezioni apprese lungo il percorso. Questi momenti autentici creano un legame emotivo con il pubblico e aiutano a costruire una connessione duratura.

  1. Coinvolgi il tuo pubblico

Lo storytelling aziendale non è un monologo, ma un dialogo. Coinvolgi il tuo pubblico nella tua narrazione incoraggiando l’interazione e il coinvolgimento attivo. Puoi farlo attraverso sondaggi, domande aperte su social media o incoraggiando i clienti a condividere le proprie storie legate alla tua azienda. Questo non solo crea un senso di comunità intorno al tuo marchio, ma ti offre anche preziosi feedback sulle esperienze dei clienti.

  1. Utilizza i mezzi giusti

Il modo in cui racconti la tua storia è altrettanto importante del contenuto stesso. Sfrutta una varietà di mezzi di comunicazione, come video, blog, social media e newsletter, per raggiungere il tuo pubblico in modi diversi. Adatta il tuo messaggio al mezzo scelto e sii creativo nell’utilizzo di immagini, suoni e altri elementi visivi per catturare l’attenzione e stimolare l’interesse del pubblico.

  1. Sii coerente e persistente

Lo storytelling aziendale non è una tattica da adottare una tantum, ma un impegno continuo nel tempo. Mantieni una presenza costante sui canali di comunicazione scelti e aggiorna regolarmente la tua narrazione per riflettere i cambiamenti nel tuo business e nel mercato. La coerenza e la persistenza nel raccontare la tua storia contribuiranno a consolidare la tua reputazione e il tuo marchio nel lungo periodo.

Consiglio bonus: datti valore!

Lo storytelling è solo uno degli aspetti che costruiscono l’azienda; se fatto bene è un grande alleato, ma anche tutti gli altri ingranaggi devono funzionare correttamente affinché il meccanismo non si inghippi.

La storia del nostro percorso è unica e inimitabile, saperla raccontare in modo avvincente e stimolante ci permette di creare una connessione emotiva con il nostro target.

La sfida oggigiorno non è più farsi conoscere, ma farsi ricordare e niente come le storie riescono in questo intento.

Non importa più tanto il come, conta solo iniziare a dare voce a quello che si è.

Il resto verrà da sé, come il lieto fine in una favola, perché in fondo è proprio questo che il consumatore ricerca nell’acquisto: un pizzico di storia e di magia.

 

Vuoi raccontare la tua storia?

Siamo qui per aiutarti a diffondere la tua impresa.

Elizabeth Gelfi

Elizabeth Gelfi

Storyteller. È la mamma di Tramemotive. È lei che decide la linea editoriale e che scrive gli articoli della sezione Strategia di storytelling. Di base una professionista che guarda al bicchiere mezzo pieno, propositiva e proattiva, ma anche estremamente concreta e riflessiva.

Cosa ne pensi?

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche:

Le 4 “I” dello storytelling

Le 4 “I” dello storytelling

Ormai lo sappiamo: lo storytelling è l’elemento trainante della comunicazione di un brand. Ma ti sei mai chiesto quali sono le caratteristiche che deve avere un racconto per essere considerato una buona storia? Storytelling, l’arte di narrare storie Nell’attuale...

leggi tutto